Condivisione Directory in Nautlius

A partire da... non so precisamente quale versione di Ubuntu.. tongue-out è possibile condividere una directory direttamente da nautilus semplicemente utilizzando il menu contestuale richiamabile tramite il tasto destro del mouse.
Posto questa guida non tanto per la procedura in se, in quanto è abbastanza banale e si possono trovare svariate guide a riguardo in rete, ma perchè una volta terminata la semplice procedura potrebbe non funzionare, rendendosi necessario così un comando che mi ha fatto penare 2 giorni! yell
Diciamo che il comando l'avevo sotto il naso fin dall'inizio, ma era specificato solo utilizzando un'altro tipo di condivisione tramite samba.
Perciò, riporto la mia esperienza così qualcuno con lo stesso problema potrà ora trovare una soluzione in più in rete!


Per condividere le cartelle utilizzando Nautilus

1.
Selezionare Risorse > Computer per aprire la finestra Esplorazione file.

2.
Cliccare con il tasto destro la direcotry che si desidera condividere e selezionare Opzioni di condivisione dal menu contestuale.

3.
Selezionare Condividi questa cartella dal menu contestuale. È possibile utilizzare un nome differente per la condivisione modificando il valore del campo Nome della condivisione.

4.
Si potrebbe ora ricevere il messaggio "I servizi per la condivisione non sono installati". In questo caso assicurarsi che entrambe le opzioni visualizzate nella finestra del messaggio siano selezionate, poi premere il tasto Installare servizi. L'installazione del servizio potrebbere richiedere un po' di tempo, in quanto i pacchetti necessari dovranno essere scaricati.

5.
Selezionare Consentire ad altre persone di scrivere in questa cartella se si desidera abilitare altre persone ad aggiungere, modificare e rimuovere i file presenti in questa cartella. Non selezionando questa opzione le altre persone potranno solamente visualizzare i file. È inoltre possibile compilare il campo Commento.

6.
Selezionare Accesso ospite (per persone senza un account utente) se si desidera consentire agli utenti ospite l'accesso ai vostri file.

7.
Premere Crea condivisione per rendere disponibile la cartella condivisa.

8.
Si potrebbe ricevere un messaggio nel quale si viene informati che Nautilus deve aggiungere alcuni permessi alla cartella per poterla condividere. Se dovesse verificarsi questa eventualità, premere Aggiungi permessi automaticamente.

9.
Le altre persone della stessa rete (LAN) dovrebbero ora poter accedere alla cartella.

La procedura appena descritta si può trovare tranquillamente nella documentazione ufficiale di Ubuntu. Per la versione 10.10 ad esempio la si può trovare qui:
http://help.ubuntu-it.org/10.10/ubuntu/internet/it/networking-shares.html

Il problema è che così, almeno per quanto riguarda il mio caso, se non abilitavo l'accesso ospite la condivisione non funzionava, o meglio per accedere alle directory condivise mi appariva ovviamente una finestra di login, ma a questo punto non mi veniva accettato alcun nome utente.
Quindi, perchè samba accetti un nome utente al momento del login...

ho creato e abilitato il nome utente desiderato in samba con si seguenti comandi da terminale:

sudo smbpasswd -a nome_utente

e poi

sudo smbpasswd -e nome_utente

Dove nome_utente è il nome dell'utente desiderato da dare in pasto a samba. L'utente ovviamente deve esistere fra gli utenti di Ubuntu.
E' possibile individuare il proprio nome utente da terminale con il comando whoami.

Ora dovrebbe essere possibile connettersi alle directory condivise sul computer Ubuntu.

Tale procedura, se si continua a leggere la guida ufficiale indicata nel precedente link, viene nominata e descritta solo nel caso in cui si vogliano condividere delle directory anche con sistemi operativi Windows.
Nel mio caso, per esempio, si è resa necessaria pur avendo in rete solo sistemi operativi Ubuntu.

Stampa Email